Siamo tutti Charlie. O almeno, così abbiamo scritto in seguito all'attentato dello scorso sette Gennaio intasando le bacheche di qualunque social network a nostra disposizione, compresi coloro che credevano si trattasse di Charlie Brown dei Peanuts. Continua a leggere