Intervista a Bubbleskill.com, il portale dei professionisti

I due creatori di Bubbleskill

I due creatori di Bubbleskill: a sinistra Michele Parisi e a destra Alberto Barbiero

Ciao Michele, presentati e dicci qualcosa di te!
Alberto ed io siamo due amici, entrambi di Varese, ci conosciamo da una decina d’anni. Che altro dire?? Colleghi di lavoro, appassionati di informatica e dell’open source. Nella vita siamo due designer. 

Raccontami com’è nata la vostra idea…
BubbleSkill nasce da una semplice domanda: perché non creiamo uno strumento che possa permettere a professionisti, artigiani e prestatori d’opera occasionali di rendersi più visibili a costo zero? Dopo un anno di lavoro serale, da settembre è online il nostro portale: www.bubbleskill.com. Abbiamo voluto creare una grafica simpatica ed intuitiva che rendesse semplice la ricerca dei professionisti ed anche per questo abbiamo scelto un approccio alfabetico per la presentazione delle categorie. Bubbleskill non solo si propone come strumento di ricerca delle categorie a cui abbiamo fatto riferimento all’inizio, ma offre anche l’opportunità, a chi ancora non lo possiede, di crearsi un sito internet in maniera semplice ed immediata. Ad oggi esistono tanti siti che “offrono visibilità” e promettono un forte incremento del lavoro grazie all’invito di richieste di preventivo. Il motivo per cui ci siamo voluti allontanare da questo approccio è che i professionisti per potersi aggiudicare il lavoro sono costretti ad abbattere i preventivi, squalificando in un certo senso la loro professionalità. A questo si aggiunge anche il fatto che questi portali vanno pagati, o attraverso abbonamenti annuali o tramite percentuali sul lavoro che ci si è aggiudicati. Tutti i contatti dei nostri iscritti invece sono in chiaro, permettendo a chiunque di contattarli direttamente, senza una nostra mediazione. Questo è a nostro avviso l’unico modo di garantire vera trasparenza. Nella convinzione che una buona recensione sia il migliore biglietto da visita per un professionista, da qualche giorno abbiamo implementato anche un valido sistema di recensioni. Una breve descrizione del lavoro svolto è accompagnata da una valutazione più approfondita sull’operato del professionista.

bubbleskill1

Quando mi avete contattato la cosa che più mi ha stupito è che dietro alla vostra idea non esista business model predefinito. Posso sapere il perché della vostra scelta?
Il nostro portale nasce proprio dall’intento di creare uno strumento che fosse realmente gratuito, quindi l’idea di un business model era proprio fuori dal nostro ordine di idee. È chiaro che se come speriamo, il portale dovesse avere un traffico notevole dovremo trovare il modo di pensare ad una forma di guadagno. Ma solo per supportare l’incremento delle spese dovuto alla gestione stessa. Ad ogni modo niente di quello che è gratuito oggi sarà mai a pagamento. Si penserà magari a forme pubblicitarie o altro. Il nostro portale è in continuo miglioramento. Da poco come dicevo abbiamo implementato un buon sistema di recensioni.

Per il futuro prossimo invece che progetti avete? Come pensate di portare avanti il vostro progetto e farlo crescere?
Il primo obiettivo è informare. Ci stiamo ovviamente scontrando con i limiti derivanti dal non avere fondi da destinare all’informazione, e per questo ringrazio chi come voi si presta dando il proprio aiuto. Quello che spero è che con l’aumentare degli iscritti si inneschi un minimo di passaparola. Prossimo obiettivo comunque è la realizzazione di una app, che sarà comunque subordinata al raggiungimento di una buona copertura di iscritti. Infine non smettiamo di sperare nell’intervento di associazioni che abbiamo a cuore più il bene degli associati che l’affezione al soldo.

Ti ringrazio per la chiacchierata Michele e ti auguro in bocca al lupo per il vostro progetto. Un saluto da parte mia e della Redazione di MdC!
Grazie Ale!

Sull’Autore

Cresciuto a punk-rock, 56kb e saggi sull'anarchismo sulla costa della Sardegna orientale, mi sono laureato a Bologna in Comunicazione con una tesi su web 2.0 e cyber-utopismo. Dal 2015 mi occupo di Digital Strategies nell'ambito di startup innovative. Un'ossessiva e mai sazia curiosità verso il mondo esterno ed i processi mediatici e socio-culturali che lo sottendono son ciò che mi han spinto a creare Mangiatori di Cervello, del quale sono il Direttore e Digital Strategist.

Articoli Collegati