Cinque serie TV da vedere su Netflix

Lo streaming, che sia di film o serie Tv, è ormai un’abitudine che accompagna le nostre giornate. Sempre più si espande diventando non solo un momento di svago nel tempo libero, ma conformandosi e scolpendo i nostri gusti come persone, diventando quindi conseguenza di ciò che noi stessi siamo. Questo perché probabilmente, nel passaggio culturale dalla Televisione allo streaming abbiamo smesso di guardare passivamente e abbiamo iniziato sempre più a scegliere. La Televisione, per citare Zero Calcare, sceglie per noi cosa guarderemo. Netflix, Amazon Prime, Mubi, e tanti altri siti invece ci danno modo di decidere autonomamente.

Ma spesso, su qualsiasi piattaforma ci troviamo, ci sembra di essere saturi di stimoli senza mai sapere effettivamente cosa scegliere. Ognuno di noi ha le proprie preferenze e riuscire ad incrociarle in un mare di suggerimenti non è sempre facile.

Dopo la Top 5 sui film di Netflix, ecco una carrellata di serie TV che ben si adattano a vari tipi di personalità.

 

Il Patriota Indesiderato

Il Patriota Indesiderato” è una docu-serie disponibile su Netflix

Tra il Talk Show e la Docu-serie, consigliato a chi ha voglia di tenere la mente accesa fino all’ultimo. Entusiasmante e dinamico, il programma di Hasan Minaj è un volo pindarico coerente e serrato su una disparata serie di argomenti della modernità, nel quale analizza cause storiche e politiche-economiche in maniera divulgativa e accattivante. Il senso dell’umorismo di Hasan è una delle più belle sorprese dello show. Per stare connessi, senza quasi accorgersene.

Close Enough

Nuova animazione dalla penna di J.G. Quintel, creatore del “Regular Show” e vincitore di un Emmy Award. Su Netflix arriva “Close Enough”: una surreale commedia animata su una coppia sposata, la loro figlia e i due migliori amici un tempo sposati. Vivono tutti insieme, nello stesso appartamento, sul lato est di Los Angeles. La serie è molto interessante perché descrive dei personaggi che navigano in quel periodo di transizione: i 30 anni. Trent’anni, età in cui la vita impone crescere ma non di invecchiare. La serie è molto tagliente, infatti racconta in modo peculiare come i protagonisti devono destreggiarsi tra: il lavoro, la famiglia e il perseguire i propri sogni. Il tutto con un tono a dir poco surreale, evitando situazioni assurde in cui “lumache viaggiano nel tempo“, “clown spogliarellisti” e “manichini assassini“. Una vera famiglia, probabilbmente non quella ideale, ma sicuramente vera. Consigliata a chi ha amato F is For Family.

Aggretsuko

Aggretsuko” disponibile su Netflix

Una mini-serie animata sul mondo del lavoro raccontato dagli occhioni dolci di cuccioli animali disegnati in stile chibi. Per quanto potrebbe sembrare un cartone animato per bambini, racconta invece dinamiche intime e profonde dell’animo umano, dei rapporti e del tempo che passa. Un dolcissimo show sulla crescita e la vita, con un retrogusto malinconico intervallato da momenti di umorismo. Adatto a chi ama fantasticare la sera, e lasciarsi trasportare. Attenzione: non è una serie “leggera” perciò la consiglierei sempre a chi ha una voglia di scoprirsi, di fare un viaggio introspettivo alla ricerca delle sfumature più reali della vita. Perchè le tematiche affrontate sono la crescita, la realizzazione personale, la paura del futuro.

Come vendere droga online (in fretta)

Come vendere droga Online (in fretta)” disponibile su Netflix

Il titolo rispecchia perfettamente il senso della serie: un adolescente inizia a vendere sostanze per impressionare la sua ex ragazza. Ma il mercato che inventa è peculiare e adatto al suo carattere timido: vuole vendere stupefacenti online. Così, inaspettatamente, da ragazzino chiuso nella sua camera da letto diventa uno dei più grandi spacciatori d’Europa. Una serie scanzonata, diversa e divertente, ma che si articola sul già percorso tragitto dello spaccato generazionale. Per chi ama divertirsi e divertire, per gli edonisti, per chi si prende poco sul serio.

3%

3%” disponibile su Netflix

Per tutti coloro che hanno sofferto la cancellazione di Altered Carbon: per gli amanti della science fiction, la distopia, il cyberpunk. In un futuro distopico, il tre per cento dei candidati si sottopone a un metodo di selezione malvagio ed estenuante per guadagnarsi un posto da vivere in una terra idilliaca, l’Offshore. Adatto ovviamente agli amanti del genere, ma non solo. Emerge nella serie un forte senso di coesione tra ragazzi, una sorta di manifesto generazionale. Per tutti coloro che non si sentono apprezzati o capiti per via dell’età, che hanno voglia di vivere avventure e che esplorano con la mente nuovi mondi immaginari.

 

 

Sull’Autore

Romana , 25 anni. Attivista e lettrice, amante degli animali. Studia Sociologia Politica alla Sapienza di Roma, ha inoltre conseguito il Diploma di Scrittura alla Scuola di Narrativa e Saggistica Omero di Roma, e ha partecipato fino al 2016 agli Studi del Convegno Pirandelliano annuale di Agrigento. Ha lavorato con Live Social by Radio Capital. Pendolare dalla periferia al centro, dipendente da caffeina e sarcasmo, fumettista a tempo perso, nerd a tempo pieno.

Articoli Collegati