Web Marketing Festival 2018: una breve anteprima

Web Marketing Festival 2018-Panoramica generale di eventi, speech e sponsor

Con più di 12.000 presenze in tre giorni nel 2017, il Festival più atteso del momento anche quest’anno apre le porte e ritorna con un programma completo e all’avanguardia in campo di innovazione digitale; stiamo parlando del Web Marketing Festival 2018 (WMF) che si terrà dal 21 al 23 Giugno.

Proprio lo scorso 12 Giugno si è tenuta la conferenza stampa riguardo il WMF 2018, in cui sono stati presentati programmi e temi sui quali si baserà la Manifestazione: più di 50 eventi e 400 speech in 3 giorni con la partecipazione di 300 sponsor.

Start-up competition

Sono oltre 400 i progetti presentati alla competizione più grande d’Italia, 350.000 euro corrisponde il valore complessivo dei premi che incubatori e investitori partner (Amazon, Aruba, Open Fiber, Barilla, Enel e Gruppo Mondadori) hanno messo in palio e sei sono le startup che si sono aggiudicate la finale: SmartDomotics, Fitprime, Elaisian, PrenotaUnCampo, In Time Link e Predixit.

In questa edizione del Web Marketing Festival sarà allestita un’area apposita denominata Sala Startup e Imprenditorialità, dove esperti del settore dell’imprenditoria interverranno su temi quali: advertising, e-commerce, tourism, healthcare, aviation, cryptocurrency.

Programma formativo

15 i workshop dedicati al web marketing e all’innovazione digitale e 45 le sale formative che vedranno il susseguirsi di oltre 400 speaker da tutto il mondo, tra cui diversi ospiti d’eccezione che permetteranno al Festival di essere sia un punto d’incontro tra persone diverse che si interfacciano al mondo digitale ma anche un momento di formazione.

Cliccando sul link potrete consultare il programma completo dei tre giorni di Festival.

Educazione alla legalità e potenzialità del digitale

Il tema del digitale e la “Lotta alle Mafie” torna anche in questa edizione del Web Marketing Festival con un programma che prevede l’intervento di personaggi rilevanti e autorevoli quali: Angelo Corbo, deputato alla scorta del giudice Giovanni Falcone e sopravvissuto alla Strage di Capaci; Roberta Iannì figlia Carmelo Iannì, imprenditore che collaborò alle indagini che permisero l’arresto del boss Gerlando Alberti e di conseguenza assassinato da Cosa Nostra; Giovanni Paparcuri autista del giudice Rocco Chinnici, unico sopravvissuto all’attentato.

Cornice di questo importante incontro di approfondimento e riflessione sull’educazione e sensibilizzazione alla cultura della legalità sarà la Sala Plenaria.

Sull’Autore

Articoli Collegati