Facebook: novità su amore, lavoro e notizie

Verso il monopolio delle relazioni sociali

Lo scandalo dei dati personali sembra non aver scoraggiato il gigante social di Zuck, che si avvia verso il monopolio delle relazioni sociali. Le novità Facebook riguardano amore, lavoro e notizie. Il 2018 sarà un anno di trasformazione per i social, che trasformerà di conseguenza i nostri stili di vita.

AMORE. Facebook ha deciso di aiutare i suoi utenti a trovare l’anima gemella. Sembra voglia sostituirsi all’app di Tinder per gli incontri d’amore. Zuck ha dichiarato che

“sarà uno strumento per creare relazioni lunghe e reali, non semplici appuntamenti singoli”

Il tutto sarà sotto stretta vigilanza di Facebook che ad esempio vieterà il servizio a chi risulta essere in coppia o una relazione. Niente tentazioni! Tinder intanto ci prova a restare sulla cresta dell’onda lanciando la funzione Places che dovrebbe aiutare a trovare l’anima gemella in base ai luoghi maggiormente frequentati. Gli affari di cuore diventeranno affari anche di Facebook, in tutti i sensi.

LAVORO. Chi non conosce LinkedIn? Il social network per i contatti professionali in cui si scambiano referenze, si cerca e si offre lavoro, si condividono articoli di settore. Si possono seguire contatti e aderire a gruppi specializzati per confronto e approfondimento. Oltre a rendere visibile il proprio curriculum vitae. Il nostro caro Mark vuole fare concorrenza a Jeff, CEO di LinkedIn. Come? Dando la possibilità alle aziende di pubblicare offerte di lavoro nella loro pagina Facebook, nel Marketplace e nella NewsFeed con inserzioni sponsorizzate.

LinkedIn non demorde e per il 2018 la sua strategia è incentrata sul boost dei video, un tool che permette un recruitment più approfondito e l’integrazione con le app di Microsoft come Office Dynamics 365. Se userete Facebook per cercare lavoro evitate foto e post compromettenti sul vostro profilo!

NOTIZIE. Facebook vuole aiutare i suoi utenti a interagire nelle comunità. Per questo ha modificato la NewsFeed dando priorità alle notizie locali. Vuole quindi sostenere gli editori locali a raggiungere le persone sul territorio. Le fake non avranno più molto spazio perché la newsfeed darà più visibilità ai contenuti ritenuti più affidabili dagli utenti. Facebook vuole quindi notizie di qualità.

Sull’Autore

Field Manager Assistant per un istituto di ricerche di mercato, seguo con interesse l'innovazione sociale. Faccio politica attiva usando al meglio la mia laurea specialistica in Analisi Economica e Finanziaria. Curiosa di conoscere diverse culture, ho vissuto in 3 continenti. Sono rientrata in Sicilia per contribuire allo sviluppo incoraggiando i talenti e condividendo una sana informazione. Scrivo su economia, società, politica, ambiente, diritti per un risveglio culturale del Sud. Amo viaggiare e catturare momenti per tradurli in parole e foto, mostrando il mondo da diverse angolazioni

Articoli Collegati