Marketplace: come funziona la nuova piattaforma Facebook

Avete certamente notato l’aggiornamento che nelle ultime settimane Facebook ha disposto per tutte le sue app. Vi siete chiesti perché? E soprattutto avete intercettato la novità? Si chiama Marketplace, ed è il nuovo arrivato in casa Zuckerberg. La piattaforma, disponibile sia da desktop che da mobile è già in uso in altri Paesi come Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Nuova Zelanda da ottobre 2016 e dal 14 agosto è disponibile anche qui in Italia e in altri 16 stati europei.

Da social network a mercato digitale il passo non è breve e nemmeno così immediato, soprattutto se a decidere cosa mettere in vetrina è un algoritmo alfanumerico che legge il vostro comportamento “social” e lo trasforma in “consigli per l’acquisto” per vendere e comprare oggetti/servizi con gli altri utenti. Gli annunci che vi compariranno, infatti, saranno selezionati in base alle ultime ricerche e ai like/reazioni messi a pagine e post, nonché alle azioni svolte. All’interno della piattaforma i prodotti vengono indicizzati e raggruppati in categorie che vi permettono di affinare la ricerca anche per tipologia, prezzo e distanza geografica dal venditore. Se invece si vorrà mettere in vendita qualcosa basterà caricare una foto del prodotto, aggiungere una descrizione, il prezzo, la propria posizione e pubblicare l’annuncio.

Marketplace è una piattaforma integrata ma rimane in primis una community: questo vuol dire che segue le stesse logiche di un normalissimo gruppo, per cui cliccando sull’icona dalla barra delle notifiche si raggiunge la pagina, costituita da apposite tab che corrispondono a determinate actions:

  • Mi interessa”: comunica al venditore l’interesse dell’utente (l’equivalente della notifica di un like)
  • Fai un’offerta”: apre un’interfaccia in cui inserire le specifiche offerte, consultando anche i suggerimenti che vi si riferiscono ovvero “Scopri di più sul venditore”, “Aspetta per pagare” e ”Incontratevi in un luogo pubblico
  • Salva” e “Condividi

In sintesi, Marketplace mette in contatto diretto venditori e acquirenti, che poi si accorderanno tra loro in privato per quanto riguarda il pagamento e la consegna del materiale. La vendita e l’acquisto possono avvenire solo tra maggiorenni e non si potranno vendere prodotti illegali come droghe, armi, superalcolici e animali.

Sull’Autore

Laureata in Editoria e Scrittura, Specializzata in Giornalismo d'inchiesta, Master in Comunicazione, Web Marketing e Social Media. Lavoro con i numeri, ma scrivo perchè ho un conto in sospeso con le parole, quelle forti che quando le pronunci muovono tutto intorno, come un sasso lanciato nell'acqua.

Articoli Collegati