#AgendaSetting: la bellezza del visual journalism

Primo appuntamento di agosto con la nostra agenda, in verità una rubrica mezza sciolta, attenti che gocciola.

Visto le temperature proibitive in chiave concentrazione, sia per i lettori che per l’autore, questa settimana ho optato per una serie di contenuti spot dalla natura fortemente visual, belli da vedere insomma. Cominciamo con un post quasi datato, ma sempre puntuale quando si parla di visual journalism. Pubblicato da Francesco Facchini sul suo blog col titolo “Visual Journalism, data journalism e il vuoto italiano“, il pezzo propone un’analisi su quello che è lo stato dell’arte nel nostro paese in quanto a presenza nelle redazioni di figure specializzate in tutta quella variegata strumentazione che permetta di fare lavori tipo questo, targato New York Times.

Questo è in sintesi cosa può realizzare il visual abbinato ai dati, il metodo, citando Facchini, con cui si creano prodotti giornalistici abbinando testi, video, immagini e grafiche bi o tridimensionali. Visual è questa infografica sulla biodiversità della foresta pluviale realizzata da Tristan Guillevin, postata sulla gallery pubblica del software Tableau e scoperta grazie alla pagina Facebook Viz & Chips. Infografica sì, ma interattiva, con una storiella a fare da filo conduttore in mezzo ad una grande mole di dati su estensione e biodiversità (sempre più in diminuzione) della rainforest sul pianeta. Dategli un’occhiata e non potrete fare a meno di pensare a quali infinite possibilità offra uno strumento come Tableau.

Screenshot da A Tale of Rainforest - Fonte: Tableau

Screenshot da A Tale of Rainforest – Fonte: Tableau

Passiamo ad un’altra infografica dal tema molto attuale: perché sono morti tutti quei personaggi di Game of Thrones? Ecco, innanzitutto essendo quella che segue una precisa sintesi di tutti i defunti aggiornata alla fine della sesta stagione è giusto chiarire che quanto segue è puro SPOILER.

In realtà si tratta di una simpatica rappresentazione di tutti coloro che, per un motivo o per un altro, sono letteralmente usciti di scena. I fan più attenti non avranno certo bisogno di questo recap, ma sono sicuro che anche loro gradiranno molto i motivi descritti per la morte di re Joffrey.

game-of-thrones-infographic-why-did-they-have-to-die-1

Seguendo la ratio che, almeno stavolta, visual è meglio, concludiamo con un’immagine, anzi un milione. La British Library infatti ha reso pubbliche un milione di immagini, miniature, capolettera e vignette dal loro incredibile archivio, su Flickr e con licenza di download. Poetiche, antiche, alcune son veri e propri capolavori, godetevi anche voi questo bel regalo.

Immagine tratta dalla pagina 384 de 'Eene halve Eeuw, 1848-1898', testo olandese della grande collezione della British Library

Immagine tratta dalla pagina 384 de ‘Eene halve Eeuw, 1848-1898’, testo olandese della grande collezione della British Library

Sull’Autore

Napoletano, emigrato a Roma. Scrittore per passione, giornalista per devozione. Nella valigia di cartone gli opendata, i tweet di Gasparri e altre cose più o meno serie. Articolista per Mangiatori di Cervello, vincitore dell'Amazon Scholarship 2016, autore del blog CrocifissoInvano.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione