#TechFriday: Smartify, lo Shazam dei quadri

Quante volte ti è capitato, nella tua città o in vacanza in un altro Paese, di visitare una mostra o un museo e rimanere insoddisfatto delle informazioni fornite sulle opere? Magari perché la visita guidata costava troppo per le tue finanze, perché le descrizioni erano in una lingua incomprensibile o perché tutto sommato quelle due sparute righe sul cartellino non possono dirti molto più di quel che già sai, su quel dipinto… Diciamocelo: altroché targhetta stringata con nome e anno di creazione, noi vogliamo immergerci nell’opera e immedesimarci nell’artista, vogliamo il gossip!

E’ proprio questo il fine di Smartify, applicazione il cui debutto è previsto per il mese di Maggio (nonostante sia già disponibile per Android e iOS) che vuole integrare le guide virtuali attingendo informazioni dalla propria libreria di opere. La sua logica è affine a quella di Shazam, e il suo funzionamento è molto semplice: tramite la fotocamera del telefono, Smartify effettua una scansione dell’opera e ne fornisce una scheda completa: oltre agli immancabili titolo, data ed autore, verranno indicati tecniche e materiali utilizzati e anche aneddoti, curiosità e particolarità sull’opera stessa e sull’autore.

smartify

Grazie al database interno, l’utente potrà creare la propriacollezione virtuale” salvando i propri dipinti preferiti e accedere alla cronologia delle ricerche; inoltre l’app funziona anche senza avere a portata di mano l’originale: inquadrando una cartolina o un manifesto, Smartify sarà comunque in grado di riconoscere l’opera e di fornire tutte le informazioni a riguardo.

Per il lancio ufficiale, tanto per cominciare in bellezza, i fondatori di Smartify hanno stipulato un accordo con il Louvre di Parigi, il Met di New York, il Rijksmuseum di Amsterdam e la Wallace Collection di Londra. Il servizio offerto dall’app sarà attivato gratuitamente per tutti i musei che ne faranno richiesta, ed offrirà loro un servizio di statistica e profilazione degli utenti che potrà indubbiamente essere utile agli addetti ai lavori per elaborare strategie di mercato più mirate ed interessanti per l’utente.

Insomma, speriamo che il database possa arricchirsi grazie al contributo di numerosissime gallerie e, a questo punto, non ci resta che aspettare Maggio!

Sull’Autore

Bolognese, amante della birra, fonico e web editor - non necessariamente in questo ordine. Scrivo da sempre, quasi sempre per uso personale. Mentalmente iperattiva, fisicamente bradipo: se mi vedi correre è meglio che corra anche tu perché probabilmente c'è qualcosa che mi insegue. Nel tempo libero suono, leggo, scrivo, traduco, organizzo eventi, assaggio birre, viaggio, organizzo viaggi persino in viaggio, torno e ricomincio da capo; nel tempo libero dal tempo libero mi annoio, ma non ho mai tempo per farlo.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione