#LeNuoveAmazzoni: Shah Jahan Begum

Shah Jahan Begum (29 Luglio 1838 – 16 Giugno 1901) è stata Nawab Begum (sultana) dello stato di Bhopal, in India, dal 1868 alla sua morte.

Shah Jahan Begum

Alla morte della madre Sikandar Begum, nel 1868, che rivestiva il ruolo di reggente dalla morte del marito Jahangir Mohammed Khan, Shah Jahan divenne sultana (Nawab Begum). Durante il suo sultanato consolidò il sistema tributario, potenziò l’esercito e il corpo di polizia dello stato, iniziò la costruzione di una delle più grandi moschee dell’India (la moschea di Taj-ul-Masajid) creò una diga e un lago artificiale e fece effettuare il primo censimento di stato. Contribuì inoltre alla fondazione dell’Aligarh Muslim University e alla creazione di una ferrovia tra Hoshangabad e Bhopal. I primi francobolli dello stato di Bhopal, stampati durante il suo regno, recitavano nome e titolo della sultana sia in caratteri latini che in urdu.

Sull’Autore

Noemi Migliaccio studia Cinese Mandarino e Hindi all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Per Mangiatori di Cervello si occupa prevalentemente del dibattito femminista e della sua storia, senza mai abbassare lo sguardo per quanto concerne i diritti dell'individuo.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione