Giorgia passione Semiotica

Cara Giorgia Meloni, guarda che so quello che hai fatto. So come hai usato gli strumenti della semiotica per fomentare l’odio e le discriminazioni nei confronti degli islamici. Guarda come lo spiego brevemente.

Meloni

Il Problema della Negazione (o Teorema di Lakoff) è quello strumento semiotico con il quale si dice una cosa per affermarne l’opposto. La base di questo teorema è la frase “Non pensare all’elefante!”.

Il libro di Lakoff.

Il libro di Lakoff

A cosa avete pensato, leggendo la frase? Appunto, a un elefante.

La Meloni (so che è stato il suo staff a ideare l’annuncio stampa, ma è lei a utilizzarlo), in questa sua campagna per l’introduzione del reato di integralismo islamico (mi vergogno solo a scriverlo), utilizza un’immagine (l’annuncio stampa precedentemente citato) che sfrutta il Problema della Negazione.

Scrivere “Disinnesca l’odio” e poi affiancarci l’immagine di una bomba con tanto di timer fa leva sulla paura di un imminente attacco terroristico, chiamando perciò i cittadini ad agire (firmando). Questo messaggio, in maniera semplice ma efficace, fa sposare due elementi (“Disinnesca l’odio” e la figura della bomba) che rimandano allo stesso macro-significato: l’esplosione.

In pratica, questo messaggio, “mostra” un’esplosione. Certo, non la fa vedere graficamente. Ma la fa immaginare. Anche perché la parola “Odio” rafforza la presenza della violenza all’interno dell’annuncio stampa.

Eppure il testo presenta la parola “Disinnesca” (cioè il non far esplodere). Ecco allora spiegata la presenza del Problema della Negazione: c’è scritto “Disinnesca”, che però fa pensare all’esplosione.

Giorgia, don’t fuck with me about semiotics.

P.S.: ma che bomba sarebbe quella? Ma neanche nei film con Steven Steven Seagal.
Al massimo l’ho vista nei cartoni di Beep Beep e Willie Il Coyote.

Sull’Autore

Laurea triennale in Scienze della Comunicazione; appassionato di cinema, musica e sport. Sto ancora cercando di capire cosa farne della mia vita.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione