#88mph: un Tuffo Nella Storia: il Manifesto Russell-Einstein

9 luglio 1955 – Oggi si ricorda la presentazione del manifesto Russell-Einstein, così nominato con il nome dei due scienziati che ne furono i principali promotori. Il contesto dell’annuncio era quello della conferenza sul disarmo di Parigi, che riunì alcune tra le più importanti voci del panorama scientifico internazionale. Il manifesto chiedeva la riunione di una conferenza internazionale per discutere i rischi delle armi nucleari. Tra i redattori spiccava il nome di Joseph Rotblatt, l’unico scienziato ad abbandonare il Progetto Manhattan in corso di realizzazione per motivi morali.

La preoccupazione maggiore del tempo riguardava un possibile conflitto su vasta scala tra i due blocchi geopolitici presenti a quel tempo: in caso di attacco nucleare entrava in gioco la dottrina della Mutua Distruzione Assicurata (M.A.D.), che prevedeva la vicendevole distruzione di entrambi i blocchi. Tale azione militare non avrebbe risparmiato i paesi non allineati, sottoponendoli alle ricadute radioattive dell’enorme quantità di bombe atomiche che sarebbero state attivate. In poche parole, si sarebbe giunti all’estinzione della razza umana.  

La copertina del manifesto

La copertina del manifesto

Sull’Autore

Sig. Carlo per gli amici. Laureato in Relazioni Internazionali all'Università di Trieste, scrive per passione di politica estera e sicurezza (inter)nazionale. Altissimo, purissimo, serenissimo.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione