#88mph: Un Tuffo Nella Storia – Inizio della Guerra di Corea

25 giugno 1950 – Oggi si ricorda l’inizio della Guerra di Corea, con l’ingresso delle forze comuniste del nord oltre il 38° parallelo che delimitava il confine tra le due Coree approfittando dell’impreparazione militare del sud. L’attacco prese le mosse durante le prime ore del mattino senza dichiarazione di guerra (che arrivò a mezzogiorno) e venne svolto secondo i dettami tattici della guerra lampo: già nel pomeriggio i bombardieri nordcoreani lanciavano attacchi sugli obiettivi sensibili di Seul, che cadde l’indomani. Gli USA, nel frattempo, agivano forti di un mandato ONU accorrendo in soccorso della Corea del Sud. 

Il generale MacArtur bloccò l’offensiva nordcoreana solo all’ingresso del Pusan in quanto gran parte delle forze iniziali a sua disposizione erano reparti con compiti di polizia militare in Giappone, quindi armati alla leggera. Con l’arrivo del corpo di spedizione internazionale MacArthur tagliò i rifornimenti all’esercito di Pyongyang con uno sbarco presso Incheon che tagliò in due la penisola e fu in grado di riconquistare quasi l’intera Corea, sconfinando nel nord e arrivando sino al fiume Yalu. I cinesi, per il timore di una possibile invasione, entrarono in guerra con la Corea riversando quasi un milione di soldati oltre lo Yalu. Le posizioni si riassesteranno nei pressi del 38° parallelo per i tre anni successivi, fino ai colloqui di pace del 1953.

Profughi della Guerra di Corea

Profughi della Guerra di Corea

Sull’Autore

Sig. Carlo per gli amici. Laureato in Relazioni Internazionali all'Università di Trieste, scrive per passione di politica estera e sicurezza (inter)nazionale. Altissimo, purissimo, serenissimo.

Articoli Collegati

Partecipa alla discussione

Partecipa alla discussione