#LeNuoveAmazzoni: Eleonora d’Aquitania

Eleonora d’Aquitania, nata a Bordeaux nel 1122 e morta a Fontevrault nel 1204, è stata regina consorte di Francia e regina reggente al trono d’Inghilterra. Duchessa di Aquitania, Guascogna e contessa di Poitiers, sposò in prime nozze Luigi VII di Francia, divenendo così regina consorte.

eleonora_di_aquitania_12-1

Eleonora d’Aquitania

Alla corte di Francia, però, Eleonora fu malvista a causa della sua esuberanza, del suo rifiuto per l’austerità impostale dalla vita di corte e della sua predilezione per i trovatori; viene infatti ricordata anche per il suo mecenatismo, soprattutto nel periodo in cui stabilì la sua corte a Poitiers (dal 1170 circa al 1173). Dopo la seconda crociata, il matrimonio con Luigi VII naufragò e si decise di annullarlo per consanguineità.

Eleonora sposò nel 1152 Enrico II, duca di Normandia, che nel 1173 la fece imprigionare nei suoi possedimenti a causa di una rivolta contro Enrico (la cui relazione extraconiugale con Rosamund Clifford era ormai pubblicamente nota)  alla quale parteciparono i figli della coppia e la stessa Eleonora. La regina rimase imprigionata per circa 15 anni; nel 1189, alla morte di Enrico, divenne regina reggente al trono d’Inghilterra fino al rientro del figlio Riccardo I (meglio conosciuto come Riccardo Cuor di Leone). Eleonora morì nel 1204 nell’abbazia di Fontevrault, dove aveva preso i voti nel 1202; sopravvisse a ben otto dei suoi dieci figli.

Sull’Autore

Noemi Migliaccio studia Cinese Mandarino e Hindi all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Per Mangiatori di Cervello si occupa prevalentemente del dibattito femminista e della sua storia, senza mai abbassare lo sguardo per quanto concerne i diritti dell'individuo.

Articoli Collegati