I Radiohead sono tornati: Burn the witch!

Dopo tre giorni di attesa, ecco che i Radiohead, con un ottimo gioco di prestigio, tornano a riprendersi lo scettro con il video del primo singolo del loro nuovo album: Burn the witch, che sarà disponibile sulle piattaforme online di vendita a partire dalle 00:01 del 4 Maggio.

Un po’ prendendo a prestito la filosofia del film di NolanThe Prestige” e l’idea della band inglese The 1975 (che per l’uscita del loro secondo Lp hanno fatto sparire il proprio sito per farlo ricomparire con l’annuncio del nuovo album) i Radiohead si dimostrano padroni incontrastati della nostra contemporaneità giocando con le regole che la governano e combattendo contro il male che può sovrastarci: la cristallizzazione.

Da sempre la band di Oxford ha combattuto contro la fossilizzazione, la creazione di schemi che si aggira sempre nella rete, rendendo gli ascoltatori costantemente parte attiva della fruizione artistica. Ancora una volta, sorprendendoci tutti, ci hanno ricordato come la macchina non può sopraffare l’uomo.

Il video, in stop motion, è un omaggio al film The Wicker Man (nel quale si parla della caccia alle streghe ambientata ai giorni nostri): il regista, Chris Hopewell, che aveva già diretto il video di There There, ha preso spunto anche da Trumpton, una serie animata inglese per bambini.

Sing the song of sixpence that goes “burn the witch” (Burn the Witch)

Rimane solo da ascoltare e gustarci il resto del disco che, da premessa, si prospetta ancora diverso dal precedente The King of Limbs.

 

Sull’Autore

silence. reverbs. distortions. strings. words. delays. drums. soundtracks. black dots. filosofia ermeneutica. fenomenologia ermeneutica. poesia. parole. note. uno sguardo ottuso sul mondo.

Articoli Collegati